Maggio, 2022

This is a repeating event

202226mag21:00Tutto quel che sono ...con un tragico sorrisoGli Scarti/Per Aspera Ad Astra

Dettagli Evento

regia e progetto artistico Enrico Casale, Renato Bandoli, Simone Benelli,
scenografie, scenotecnica, luci e suoni Alessandro Ratti, Daniele Passeri, Fabio Clemente
costumi Tiziana Ferdani
con la collaborazione artistica di Alice Parodi, Giovanni Franceschini, Bartolomeo Di Cola
e di Alessandro Pallecchi e Roberto Pelosi

con Luca Colli, Andrea Lombardi, Preng Doda, Marco Conti, Tornello Leonardo, Haitem Rammah, Wimin Rosario Lopez, Jose Paul Bravo Pazmino, Gennaro D’angelo, Valentin Marius Neacsu, Alessandro Vailatti, Salihovic Halid, Mirco Vasoli, Sandro Riviera, Emiliano Shota, Bartolomeo De Cola, Alice Parodi, Simone Benelli, Giovanni Franceschini

Il lavoro conclusivo dei laboratori avviati a dicembre 2021, mette al centro dell’azione scenica Ettore Petrolini, figura apparentemente strampalata ma di straordinaria efficacia teatrale e di grande intelligenza artistica. Attraverso le sue iperboli linguistiche e i suoi rovesciamenti della logica comune, lo spettacolo vuole indagare le forme del “comico grottesco”, del meccanismo della comicità, ispirandosi allo stile popolare del teatro di varietà. Attingendo al surrealismo grottesco che “con un sorriso sulle labbra” ci parla del tragico, di una realtà che mostra però i lati più vuoti di essa, l’insensatezza del mondo e la sua incomprensibilità. “Tutto quello che sono” mette in scena come la comicità sia un mezzo di conoscenza e di vittoria morale sul brutto, frammento di una bellezza che fa ridere e piangere insieme. «Io – dice Petrolini nella Intervista con il più intelligente fra gli idioti del 1920 – studio l’ignoranza, sondo la stupidaggine, anatomizzo la puerilità, faccio la vivisezione di ciò che è grottesco e imbecille sull’esistenza del prossimo e le marionette che ricavo da questa mia fatica particolare non sono niente altro che la scelta colta a volo e cristallizzata nella ridicola smorfia di una maschera che resta come un documento adattissimo per arricchire il museo della cretineria».

Spettacolo fuori abbonamento / Teatro Impavidi, Sarzana
Spettacolo finale del progetto “Per Aspera ad Astra, come riconfigurare il carcere attraverso il teatro e la bellezza” promosso da ACRI e da 11 fondazioni di origine bancaria tra cui
Fondazione Carispezia

INFO BIGLIETTERIA
tel – 3464026006
Orari apertura: da martedi a sabato 9.30 – 12.30 – i giorni di spettacolo dalle ore 18.30

Orario

giovedì 26/05/2022, @ 21:00

Location

TEATRO IMPAVIDI

Via Mazzini, 19038 - Sarzana (SP)

Torna su
X